Il Ramassin presenta a maturità un colore blu violaceo e una volta maturo tende a cadere a terra. Questa caratteristica fa sì che il Ramassin tradizionalmente venga raccolto a terra, solo quanto i frutti hanno raggiunto la piena maturazione, e venga commercializzato senza classi qualitative di grandezza o di peso.

Si tramanda che la vendita tradizionale non avvenisse a peso, ma bensì “al palot”, cioè un tanto per ogni piccola pala di susine. Il frutto, oltre che per le piccole dimensioni, si differenzia dalle comuni susine per la sua dolcezza e per la sua aromaticità che lo rendono inconfondibile. E’ una specie molto rustica che richiede poche cure e si mostra poco esigente anche in termini di difesa fitosanitaria.

I ramassin sono coltivati soprattutto nella zona di Saluzzo, nel Cuneese, l’altro giorno ho ricevuto da una mia amica una bella cassettina in regalo, erano un pò maturi e quindi oltre a farne una bella scorpacciata ho deciso di farne una bella confettura da usare durante l’inverno per le mie crostate.

[mpprecipe-recipe:1]
Di che ti piace per primo
Tag : # # # #

Staff Sapori di Cuneo

La Nostra Passione e la Buona cucina