“Ula al furn ” di Mariangela della mamma Jolanda!

Questa ricetta ce l’ha regala Mariangela ed è stata tramandata a lei dalla mamma Jolanda ,  oggi 85 enne, che a sua volta l’ha imparata dai suoi avi. È quindi un piatto che rappresenta appieno i Sapori del nostro Piemonte, ricorda le lunghe serate autunnali ed invernali, in cui questo piatto veniva preparato. Di seguito spiegheremo come veniva messo in una capiente pentola di terracotta.. poi poggiata sulla stufa a legna (il classico putage’) che rappresentava il cuore della casa, la doppia funzione di scaldare e cucinare creava un tepore unico di calore e profumi. Le famiglie numerosissime si riunivano intorno al tavolo gustando piatti poveri, con ingredienti naturali,oggi li chiameremmo a Km 0, che erano un piacere olfattivo e gustativo.

Print Recipe
"Ula al furn " di Mariangela
La ricetta è chiamata "Ula al furn " perché dopo la cottura sul putage' veniva messa nel forno ancora caldo ma spento,dove precedentemente era stato fatto cuocere il pane,fino al mattino successivo.
Tempo di cottura 6 ore
Porzioni
Ingredienti
Tempo di cottura 6 ore
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Fai il soffritto con le cipolle, porri e aglio.
  2. Aggiungi le costine di maiale e falle soffriggere da tutti i lati.
  3. Aggiungi le verdure tagliate a dadini.
  4. Copri il tutto con brodo caldo e falla cuocere per circa sei ore..
  5. Condire con olio, prezzemolo tritato, basilico, pepe e sale.