×

Finanziera del Monferrato

Finanziera del Monferrato

Tempo di Lettura : < 1 minuti

La Finanziera del Monferrato è un piatto piemontese che nasce alla metà del ‘400 sulle tavole della popolazione più povera, come recupero degli scarti della macellazione bovina e del pollame. Nel corso del tempo la Finanziera passa da cibo dei contadini a piatto d’élite, tipicamente servito per il pranzo dei più abbienti. E proprio qui prende il suo nome particolare, che deriva dall’omonima giacca indossata dai facoltosi banchieri piemontesi. Scopriamo la ricetta e il procedimento per preparare oggi la Finanziera del Monferrato.

Finanziera del Monferrato

Elisabetta BerraElisabetta Berra
Preparazione 20 min
Cottura 1 h
Portata Secondi
Cucina Piemontese, Torinese
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

  • 100 gr di Animelle di vitello
  • 100 gr di Filoni di vitello
  • 100 gr di Filetto di manzo
  • 100 gr di Fegatini di pollo
  • 150 gr di Creste di gallo
  • 50 gr di Burro
  • 50 gr di Funghi sottolio
  • 1 Bicchiere di Marsala
  • q.b. Zucchero
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Sale

Istruzioni
 

  • Prendete le animelle, il filetto di manzo, i filoni epuliteli per bene.
  • Fateli bollire per una decina di minuti in unapentola capiente e colma di acqua salata.
  • Prendete ora i fegatini, pulite anche questi e lasciateli bollire allo stesso modo delle frattaglie precedenti.
  • Scolate il tutto, fate raffreddare quindi tagliate in piccoli pezzi.
  • Affettate anche i funghetti sottolio.
  • Ponete una pentola sul fuoco, fate sciogliere al suo interno il burro, aggiungete tutte le frattaglie di carne e i funghi, versate il marsala e cuocete.
  • Aggiungete un cucchiaio di zucchero, salate e addizionate una manciata di prezzemolo.
  • Fate cuocere ancora per 5 minuti quindi spegnete il fuoco e servite la Finanziera del Monferrato ben calda.

Condividi con...