×

Agnolotti piemontesi conditi con burro e salvia

Agnolotti piemontesi conditi con burro e salvia

Tempo di Lettura : 3 minuti

Gli agnolotti sono un primo piatto tipico della cucina piemontese, classico della zona del Monferrato e delle province di Alessandria, Torino e Asti, ma ormai diffuso in tutta la regione.

La loro origine è legata alla quotidianità delle famiglie contadine che lavoravano le campagne piemontesi. Le donne, infatti, preparavano a mano questa pasta che poi farcivano con gli avanzi di carne dei giorni precedenti. In ogni zona la ricetta degli agnolotti è diversa; sia per quanto riguarda il ripieno a base di coniglio, manzo e maiale, e sia per la guarnizione. Gli agnolotti, infatti, possono essere conditi con il sugo d’arrosto, il brodo di carne o il ragù alla piemontese, anche se al giorno d’oggi si preferisce un condimento più semplice a base di burro e salvia.

Il risultato è un piatto ricco e saporito che conquisterà tutti i vostri ospiti, iniziamo!

Agnolotti piemontesi conditi con burro e salvia

Elisa GarelloElisa
Un primo piatto di pasta fresca all'uovo ripiena di carne che una volta cotta viene saltata in padella con una noce di burro e salvia.
Preparazione 2 h
Portata Portata principale, Primi
Cucina Alessandrina, Astigiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Per la pasta:

  • 400 gr Farina 00
  • 4 Uova
  • 5 gr Sale

Per il ripieno:

  • 500 gr Polpa di manzo
  • 300 gr Spinaci
  • 2 mestoli di Brodo
  • 3 Uova
  • 1 Cipolla piccola
  • 1 Spicchio d'aglio
  • 40 gr Burro
  • 20 gr Olio extravergine d'oliva
  • 30 gr Parmigiano
  • 15 gr Farina
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Sale e Pepe

Per il condimento:

  • 50 gr Burro
  • 100 gr Parmigiano
  • 6 foglie di Salvia

Istruzioni
 

  • Per preparare gli Agnolotti piemontesi iniziate tritando la cipolla, l'aglio e il rosmarino; soffrigeteli in una casseruola con l'olio e il burro.
  • Aggiungete la carne e fatela rosolare bene su tutti i lati, quando sarà colorita, cospargetela di farina e aggiungete il brodo caldo mescolando.
  • Poi salate, coprite la casseruola con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 2 ore.
  • Dopo di che lavate gli spinaci e lessateli in una padella con un pizzico di sale. Una volta pronti strizzateli accuratamente.
  • Nel frattempo preparate l'impasto per gli agnolotti: raccogliete la farina su una spianatoia e formate la classica fontana, aggiungete il sale e poi rompete al centro le uova.
  • Amalgamate bene aiutandovi con una forchetta e appena l'impasto inizierà a mostrare consistenza impastate con le mani.
  • Lavoratelo finché il composto non apparirà omogeneo. Poi formate un panetto e fatelo riposare in una ciotola, ben coperto con un canovaccio, per almeno 60 minuti.
  • Mentre l'impasto riposa assemblate il ripieno togliendo la carne dal fondo di cottura e tritandola con l'aiuto di un tritatutto con gli spinaci.
  • Quidi raccogliete il trito in una ciotola e aggiungete 2 uova e il parmigiano. Salate, pepate e amalgamate bene.
  • Poi riprendete il vostro panetto di pasta e dividetelo in più parti. Da ogni parte ricavate un sfoglia sottile dello spessore di circa 2 mm.
  • Ricavate tante strisce rettangolari, lunghe 30 cm e larghe 10.
  • Sbattete l'uovo rimasto con poche gocce d'acqua e, con un un pennellino, spalmatelo accuratamente sulla superficie della pasta.
  • Sulle strisce disponete il ripieno in mucchietti, a 4 cm di distanza l'uno dall'altro, posizionandoli in modo che la pasta possa essere poi ripiegata su se stessa nel senso della lunghezza.
  • Premete con le dita tutt'intorno al ripieno e, con la rotella dentellata rifilate prima i margini irregolari della pasta e poi ritagliate gli agnolotti formando dei quadrati.
  • Mano a mano che create gli agnolotti disponeteli su un vassoio leggermente infarinato e distanziateli tra loro affinché non attacchino.
  • Terminata la preparazione degli agnolotti preparate il loro condimento mettendo in una padella ampia il burro. Scioglietelo a fuoco basso e poi aggiungete la salvia.
  • Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela direttamente in padella dopo 10 minuti (aiutatevi con una schiumarola per non rovinarli). Aggiungete se necessario un mestolo di acqua calda così che il condimento non si asciughi troppo.
  • Infine mantecateli bene in padella con burro e salvia aggiungendo anche il parmigiano.
    Impiattate i vostri Agnolotti piemontesi conditi con burro e salvia e deliziate i vostri ospiti!
Condividi con...